sabato 29 maggio 2021

SECRET ORIGINS: MISTER NO 31

di Saverio Ceri

Approfittando dello spunto datoci delle uscite settimanali della collana cronologica, a colori, collaterale alla Gazzetta dello Sport, andiamo a scoprire le copertine originali di Mister No, le loro eventuali fonti di ispirazione e le loro vicende editoriali in Italia e nel mondo. 

Doppia avventura anche su Mister No 31: termina l'episodio colombiano scritta da Castelli e inizia l'episodio.... colombiano scritto da Nolitta. Nella prima parte il nostro eroe si scontra con El Loco, sanguinario bandito che dopo aver rubato l'aereo di Jerry lo utilizza per le sue folli rapine ai danni dei suoi connazionali. La copertina si riferisce proprio a questo episodio e in particolare al frangente, raccontato a pagina 34, con il protagonista che sorprende El Loco alle spalle. Ovviamente tra cover e episodio c'è un'interpretazione grafica completamente diversa dei fatti. Se all'interno dell'albo, nelle chine di Bignotti, El loco è un pelato, coi baffi, che si veste da militare e viene tenuto in scacco da Mister No per mezzo di un coltello dentro una baracca; sulla cover, Ferri lo immagina barbuto e capellone, vestito di un variopinto costume tipico e sotto la minaccia di una pistola, in esterno. Da bambino, nel dicembre 1977 quando questo albo uscì, guardando la cover di Ferri, credevo che El Loco fosse considerato tale per come si vestiva. 

L'avventura termina con Mister No che si dichiara alla bella Beatriz, coprotagonista dell'episodio, e carca di portarla a vivere con lui a Manaus, ma la coraggiosa giovane rifiuta, preferendo continuare a volare "di fiore in fiore". Jerry nell'ultima tavola vola via col suo piper da Bogotà e dalla Colombia, deciso a dimenticare presto la cocente delusione amorosa, ma nella pagina successiva, con l'inizio del nuovo episodio, siamo nuovamente a Bogotà col protagonista che si ritrova l'aereo in panne e impossibilitato a pagare il costoso pezzo di ricambio perché nella capitale colombiana non conosce nessuno a cui chiedere un prestito. Ma come? e la bella Beatriz che gli ha spezzato il cuore poche pagine prima? Due storie consecutive ambientate a Bogotà, ma stranamente slegate, nessun riferimento l'un l'altra; redazionalmente si sarebbe potuti intervenire, in quell'autunno del 1977, anche solo con una didascalia o una frase del protagonista per raccordare le due storie, ma, evidentemente si preferì non farlo.

Bastano 7 tavole a Mister No per dimenticare la bella Beatriz con cui aveva vissuto giorni felici a Bogotà

L'avventura di Nolitta racconta un'altra Colombia, dove la presenza dei militari, che in pratica nel 1953 hanno reso il paese una dittatura, è talmente discreta che non ne vediamo uno in tutta la porzione di storia contenuta in questo albo.  

Un'altra apparente incongruenza si registra a pagina 59, proprio nella vignetta in cui Beatriz rifiuta Jerry, visto che lo fa chiamandolo proprio col nome di battesimo, che ancora nessun lettore conosce, perché Nolitta lo rivelerà solo tra una ventina di albi.... Ovviamente si tratta di una modifica al testo realizzata ai tempi di Tutto Mister No. 

La versione di Tutto Mister No presenta un'inversione di colori tra camicia e fazzoletto del protagonista, ripristinando il colore istituzionale rosso della camicia del protagonista, e una maggiore sobrietà nei colori dell'abbigliamento tradizionale del Loco.

Sul fronte internazionale partiamo dalla Francia dove questo episodio, come circa ogni 6 albi transalpini, è legato a due cover anziché a una, a causa della diversa foliazione dell'edizione Mon Journal. 

La prima è quella dell'albo 36 del dicembre 1978, intitolato De fleur en fleur, come il modo di vivere le relazioni amorose  dei due giovani protagonisti. La copertina, inedita, invece è decisamente meno poetica, con il nostro Jerry intento a difendersi dall'attacco del Loco sotto i portici di Chaparral la cittadina andina presa di mira dal bandito. La cover si ispira alla seconda vignetta di tavola15 disegnata da Franco Bignotti.

Il secondo albo che contiene la parte finale dell'avventura di Castelli, con lo scontro aereo tra Mister No e il folle antagonista, utilizza la copertina originale italiana e si intitola D'homme à homme dans le ciel, da uomo a uomo nel cielo.

La versione jugoslava pubblicata come numero 596 della collana antologica Lunov Magnus Strip, presenta una cover quasi originale: come sempre si ha l'impressione che il disegno sia ricalcato per alcune piccole semplificazioni in zone meno importanti dell'immagine. Come sempre scompare il quadrifoglio di Mister No. 

Il titolo jugoslavo come nella versione greca rimane invariato. Da apprezzare lo sforzo del grafico ellenico di riproporre lo stesso stile di Corteggi per la scritta del titolo.

La versione della brasiliana Record, del maggio 1992, presenta una cover molto simile alla ristampa Tutto Mister No. Il titolo è quello dell'intera avventura che era iniziata in Mister No 30.

In Turchia come spesso accade la cover italiana è stata utilizzata a modello, in questo caso da Arslan Sukur, per realizzarne una versione dipinta. Qui sotto vedete sia l'albo stampato che il disegno originale del bravo artista turco.



Saverio Ceri

N.B. Vi invitiamo a scoprire o riscoprire, anche le precedenti puntate di Secret Origins dedicate al Tex Classic e a Mister No in Cronologie & Index.

Nessun commento:

Posta un commento

I testi e i fumetti di nostra produzione apparsi su Dime Web possono essere pubblicati anche altrove, con la raccomandazione di citare SEMPRE la fonte e gli autori!

Le immagini dei post sono inserite ai soli fini di documentazione, archivio, studio e identificazione e sono Copyright © degli aventi diritto.

Fino al 4 gennaio 2017 tutti i commenti, anche i più critici e anche quelli anonimi, venivano pubblicati AUTOMATICAMENTE: quelli non consoni venivano rimossi solo a posteriori. Speravamo e contavamo, infatti, nella civiltà dei cultori di fumetti, libri, cinema, cartooning, etc.

Poi è arrivato un tale che, facendosi scudo dell'anonimato, ha inviato svariati sfoghi pieni di gravi offese ai due redattori di Dime Web, alla loro integrità morale e alle loro madri...

Abbiamo dunque deciso di moderare in anticipo i vostri commenti e pertanto verranno cestinati:

1) quelli offensivi verso chiunque
2) quelli anonimi

Gli altri verranno pubblicati TUTTI.

Le critiche, anzi, sono ben accette e a ogni segnalazione di errori verrà dato il giusto risalto, procedendo a correzioni e rettifiche.

Grazie!

Saverio Ceri & Francesco Manetti