lunedì 31 ottobre 2016

CINQUANTA SFUMATURE DI COLORE

Diamo i numeri 43
di Saverio Ceri

Nel febbraio del 1969, ben 47 anni or sono, la collana gigante di Tex, che da pochi mesi aveva preso a pubblicare storie inedite del personaggio, dopo aver riproposto tutte le storie originariamente edite nel formato a striscia, giunse al fatidico numero cento. La famiglia Bonelli (perché all’epoca l’azienda era ancora a conduzione familiare) pensò bene di premiare i lettori che stavano decretando il crescente successo di Tex con un albo interamente a colori senza sovrapprezzo.


Il primo mitico albo a colori di Tex, con la cover dipinta da Galep. Curioso il fatto che il "capostipite" degli albi a colori riporti come sfondo, in bella vista, un albo in bianco e nero.
Il colore da allora è stato utilizzato per festeggiare tutti i numeri centenari delle serie bonelliane (ad eccezione di Comandante Mark 200, Piccolo Ranger 200 e Brendon 100), e anche in altre occasioni particolari come gli anniversari importanti (decimo, ventesimo o cinquantesimo anno di pubblicazione), o per motivi curiosi come Dylan Dog 224, che da albo qualsiasi si è ritrovato nella ristretta cerchia degli albi a colori per il solo fatto di essere uscito nel mese del lancio di Brad Barron; sì perché in Casa Bonelli avevano notato che gli albi a colori rispetto agli albi standard vendevano di più e quindi attiravano nuovi lettori, oltre ai soliti fan più affezionati. Per far conoscere quindi a un maggior numero di potenziali acquirenti l’imminente lancio di un nuovo personaggio e di un nuovo format, le serie limitate, si pensò bene di rendere a colori un albo dell’Indagatore dell’Incubo, uno dei personaggi più venduti dell’editore; nella quarta di copertina di quell’albo infatti si annunciava la nascita del nuovo eroe di Tito Faraci, con cover di Fabio Celoni, autori, tra l’altro, anche di Dylan Dog.


Un numero a colori suo malgrado - Dylan Dog 224 . Cover di Angelo Stano
Un tempo un albo a colori bonelliano era un evento; tra l’uno e l’altro passavano anni, solo tre videro la luce negli Anni Ottanta per esempio. In tempi recenti le occasioni da festeggiare si sono moltiplicate soprattutto in casa Dylan Dog che celebra anche i numeri cinquantenari, tanto che quest’anno si è stabilito il singolare record di ben 6 albi a colori all’interno delle serie regolari, exploit che ha permesso di raggiungere, con Dampyr 200, la quota di 50 albi celebrativi in quadricromia.


Il cinquantesimo albo celebrativo a colori della Sergio Bonelli Editore. Dampyr 200 - cover di Enea Riboldi
Qui sotto la cronologia di questi 50 albi speciali. I colori di fondo indicano la collana di appartenenza.


data
Albo
Titolo
Testi
Disegni
Copertina
Pag
1
feb-69
Tex 100
SuperTex
Bonelli
Galep
Galep
110
2
mar-72
Il Piccolo Ranger 100
Lost Valley
Lavezzolo
Gamba
Donatelli
96
3
giu-72
Zenith 135 (Zagor 84)
Indian Circus
Nolitta
Ferri
Ferri
96
4
nov-73
Zenith 151 (Zagor 100)
Il mio amico Guitar Jim
Nolitta
Ferri
Ferri
128
5
dic-74
Comandante Mark 100
La storia del Com. Mark
EsseGesse
EsseGesse
EsseGesse
96
6
set-75
Collana Rodeo 100
L'uomo della frontiera
D'Antonio
D'Antonio
D'Antonio
96
7
giu-77
Tex 200
Tex 200
Bonelli
Galep
Galep
110
8
mar-82
Zenith 251 (Zagor 200)
Zagor 200
Sclavi
Ferri
Ferri
96
9
set-83
Mister No 100
Mister No 100
Nolitta
Diso
Ferri
96
10
ott-85
Tex 300
Tex 300
Bonelli
Galep
Galep
110
11
lug-90
Zenith 351 (Zagor 300)
La corsa delle sette frecce
Toninelli
Ferri
Ferri
94
12
lug-90
Martin Mystère 100
Di tutti i colori
Castelli
Alessandrini
Alessandrini
94
13
gen-92
Mister No 200
Mister No 200
Nolitta
Bianchini
Diso
110
14
feb-94
Tex 400
Tex 400
Nizzi
Galep
Galep
110
15
gen-95
Dylan Dog 100
La storia di Dylan Dog
Sclavi
Stano
Stano
94
16
set-96
Nick Raider 100
Spettri dal passato
Nizzi
Ramella
Mastantuono
94
17
ott-96
Dylan Dog 121
Finchè morte non vi separi
Sclavi
Brindisi
Stano
110
18
nov-98
Zenith 451 (Zagor 400)
Il ponte dell'arcobaleno
Boselli
Ferri
Ferri
94
19
nov-98
Martin Mystère 200
Lo spettro della luce
Castelli
AA.VV.
Alessandrini
94
20
set-99
Nathan Never 100
Il numero cento
Vigna
De Angelis
De Angelis
94
21
mag-00
Mister No 300
Mister No 300
Mignacco
Diso
Diso
94
22
giu-02
Tex 500
Tex 500
Nizzi
Ticci
Villa
110
23
mag-03
Dylan Dog 200
Il numero duecento
Barbato
Brindisi
Stano
94
24
mar-04
Legs Weaver 100
Legs cento
Mignacco
Palomba
Atzori
94
25
gen-05
Nick Raider 200
Progetto Dakota
Nizzi
Siniscalchi
Mastantuono
94
26
mag-05
Dylan Dog 224
Sul filo dei ricordi
Ruju
Freghieri
Stano
94
27
ott-05
Magico Vento 100
Il crepuscolo degli eroi
Manfredi
Parlov
Mastantuono
94
28
ott-06
Dylan Dog 241
Xabaras!
Barbato
Brindisi
Stano
94
29
nov-06
Dylan Dog 242
In nome del padre
Barbato
Brindisi
Stano
94
30
gen-07
Julia 100
Clowns
Berardi-Calza
Trevisan
Soldi
126
31
mar-07
Zenith 551 (Zagor 500)
Magia indiana
Burattini
Ferri
Ferri
94
32
lug-07
Dylan Dog 250
Ascensore per l'inferno
Sclavi
Brindisi
Stano
94
33
gen-08
Nathan Never 200
L'ultimo anello
Vigna
Bonazzi
De Angelis
94
34
lug-08
Dampyr 100
Il re del mondo
Boselli
Andreucci
Riboldi
94
35
set-08
Tex 575
Sul sentiero dei ricordi
Nizzi
Civitelli
Villa
110
36
dic-08
Martin Mystère 300
I sette signori dell'iride
Recagno
AA.VV.
Alessandrini
154
37
ott-10
Tex 600
Tex 600
Boselli
Ticci
Villa
110
38
giu-11
Zenith 602 (Zagor 551)
Lo scrigno di Manito
Burattini
Ferri
Ferri
94
39
giu-11
Nathan Never Spec.21
Tre passi nel futuro
Medda/Serra/Vigna
AA.VV.
De Angelis
122
40
set-11
Dylan Dog 300
Ritratto di famiglia
Ruju
Stano
Stano
94
41
ott-14
Dylan Dog 337
Spazio profondo
Recchioni
Mari
Stano
94
42
mag-15
Julia 200
L'immagine perduta
Berardi-Calza
Spadoni
Spadoni
126
43
lug-15
Zenith 651 (Zagor 600)
Il giorno dell'invasione
Rauch
Ferri
Ferri
94
44
nov-15
Dylan Dog 350
Lacrime di pietra
Ambrosini
Ambrosini
Stano
94
45
mag-16
Universo Alfa 18
Generazione futuro
Vietti
Fiorelli
Bartolini
125
46
mag-16
Nathan Never 300
Altri mondi
Vigna
De Angelis
Giardo
94
47
set-16
Nathan Never 304
Dove muoiono le stelle
Medda
Bonazzi
Giardo
94
48
ott-16
Dylan Dog 361
Mater dolorosa
Recchioni
Cavenago
Stano
94
49
ott-16
Zenith 666 (Zagor 615)
Zenith 666
Mignacco
Piccatto/Riccio
Piccinelli
94
50
nov-16
Dampyr 200
La legione di Harlan Draka
Boselli
Rossi L.
Riboldi
110


A parte l’ottantaquattresimo albo di Zagor, pubblicato in quadricromia per premiare i lettori della massiva risposta a un questionario posto dalle colonne degli albi bonelliani qualche mese prima, fino al 1996, vige la regola che solo gli albi centenari siano proposti full color, e nemmeno tutti, solo di quelle testate che tranquillamente veleggiano sopra la soglia del pareggio e che quindi possono permettersi per un mese di guadagnare meno. Questo spiega la mancanza della policromia sui duecentesimi albi della Collana Araldo e della Collana Cow-Boy (entrambe le serie chiuderanno prima del numero 300). 
L'84° volumetto di Zagor è curiosamente il primo albo in policromia dello Spirito con la Scure. Cover di Ferri

A dire il vero c’è un’altra mezza eccezione alla regola dei numeri 100, ovvero il 44° episodio di Storia del West (che diventerà il 46° nella ristampa rivista e corretta uscita negli Anni Ottanta), che venne pubblicato sul centesimo albo della Collana Rodeo, una serie antologica nata per ospitare gli episodi della Storia del West di Gino D’Antonio, ma che presentava alternativamente con la serie principale, episodi autoconclusivi o miniserie inedite o ristampe di serie western classiche bonelliane.


Collana Rodeo 100: Il numero cento che in realtà è solo un "banale" quarantaquattro.



Gino D'Antonio ringrazia direttamente i lettori dalla quarta di copertina del centesimo collana Rodeo

Vent’anni fa Tiziano Sclavi, non molto soddisfatto del centesimo albo del suo personaggio, uscito l’anno precedente, decise che il decimo anniversario della pubblicazione di Dylan Dog,  fosse l’occasione giusta per narrare una nuova storia dell’Old Boy, veramente degna di un numero celebrativo. Nasce così Finché morte non vi separi una pietra miliare della serie, ma anche l’albo che sdogana l’idea che anche gli anniversari possono essere festeggiati con la policromia.


Un albo celebrativo deve contenere, se possibile, una storia memorabile: qui Sclavi ci riesce: Dylan Dog 121- cover di Stano
Cover doppia per la doppia avventura che festeggia il ventennale dell'Indagatore dell'incubo. Copertine di Angelo Stano
Per il ventesimo anno addirittura gli albi a colori di Dylan Dog furono due per la doppia storia che segnava il ritorno di Xabaras. Anche per il trentesimo anno dell’Indagatore dell’Incubo si è festeggiato con due albi, ma uno era targato Zagor. Si sono adeguati alla nuova tendenza Tex per il sessantesimo anniversario, e lo stesso Zagor per il cinquantesimo. Nel frattempo Nathan Never ha festeggiato, prima i vent’anni con uno speciale fuori stagione a colori, e recentemente i venticinque con ben tre albi in technicolor. Vanno a completare la lista degli albi a colori quattro albi di Dylan Dog, il personaggio che più si trova a proprio agio fuori dal classico bianco e nero della tradizione bonelliana: i già citati 224, 250 e 350, ma anche il 337, il primo numero ufficiale della “gestione Recchioni”.


Quest'albo di Tex, il 455°, quello del cinquantennale, non è a colori, ma riprende l'idea di una cover dipinta usata da Galep trent'anni prima per Tex100. Disegno di Claudio Villa 

 Anche la cover del sessantennale, sempre firmata Claudio Villa,  è  dipinta. Stavolta i colori sono anche dentro! 
Ad onor del vero meritano la citazione anche altri due albi particolari: Dylan Dog 131 che si segnala per avere due pagine a fumetti in più rispetto alle classiche 94, solo per poter di inserire un effetto speciale colorato nell’ultima pagina dell’albo; e il 47° volumetto de Le Storie che, al solito prezzo, regala improvvisamente degli sprazzi di tricromia, stile Morgan Lost. 


Il solo albo a colori di Mark, il numero 100, è l'unico insieme all'ultimo della serie, il 281, ad avere 96 pagine tutte dedicate al Lupo dell'Ontario, contro le 64 abituali. Cover della EsseGessE
Un solo albo in technicolor anche per il  Piccolo Ranger. Cover di Franco Donatelli
Le serie bonelliane ad aver raggiunto almeno quota cento, ed essersi così meritate un albo in quadricromia, sono 14; nella graduatoria qui sotto ne vedete quindici ma ci sono due “intruse” (Universo Alfa e Storia del West), mentre manca all’appello Brendon, il cui centesimo e ultimo numero della serie regolare è stato pubblicato in bianco e nero come i precedenti novantanove. Il cavaliere di ventura creato da Claudio Chiaverotti non è però l’unico personaggio ad aver cessato le pubblicazioni con un numero centenario. Anche a Nick Raider nel 2005 toccò la medesima sorte, ma in quel caso il numero 200 venne pubblicato, come da prassi, a colori. La boa del duecentesimo albo è stata raggiunta da 11 collane, mentre solo in 6 hanno raggiunto quota 300. Solo Tex e Zagor hanno doppiato invece quota 400 spingendosi entrambe oltre il seicentesimo albo.


personaggi
pagine
albi
Dylan Dog
1050
11
Zagor
884
9
Tex
770
7
Nathan Never
498
5
Martin Mystère
342
3
Mister No
300
3
Julia
252
2
Dampyr
204
2
Nick Raider
188
2
10°
Universo Alfa
125
1
11°
Piccolo Ranger
96
1
11°
Comandante Mark
96
1
11°
Storia del West
96
1
14°
Legs Weaver
94
1
14°
Magico Vento
94
1


Come anticipato, è
Dylan Dog il personaggio più colorato di Casa Bonelli, ben 11 albi su 361 a colori, 8 in più rispetto alla regola dei centenari, per un totale di 1050 tavole. Zagor si piazza sul secondo gradino del podio grazie a tre albi extra a colori rispetto ai canonici. Tex, pioniere dei colori nel 1969, e oggi solamente terzo.


Il primo degli undici albi colorati (finora), di Dylan Dog. Cover di Angelo Stano

Ventisette gli sceneggiatori che hanno avuto l’onore di pubblicare una loro storia su un albo celebrativo, qui sotto li trovate incolonnati per numero di tavole e di albi; inoltre trovate anche per quanti personaggi hanno firmato albi celebrativi e, nei riquadri colorati, le tavole separate per personaggio (la tabella qui sopra fa anche da legenda per le successive: rosso per Zagor, verde per Mister No ecc.. ).


sceneggiatori
pagine
albi
personaggi
Nizzi
518
5
330
188
Nolitta
430
4
224
206
Boselli
408
4
94
204
110
Sclavi
394
4
96
298
Bonelli
330
3
330
Vigna
326
3,36
326
Barbato
282
3
282
Mignacco
282
3
94
94
94
Castelli
188
2
188
Burattini
188
2
188
Ruju
188
2
188
Recchioni
188
2
188
13°
Recagno
154
1
154
14°
Medda
134
1,33
134
15°
Berardi
126
1
126
15°
Calza
126
1
126
15°
Vietti
125
1
125
18°
D'Antonio
96
1
96
18°
EsseGesse
96
1
96
18°
Lavezzolo
96
1
96
21°
Manfredi
94
1
94
21°
Rauch
94
1
94
21°
Toninelli
94
1
94
21°
Ambrosini
94
1
94
25°
Serra
38
0,31
38

Ben cinque gli albi a colori firmati da Claudio Nizzi, tre di Tex e due del suo Nick Raider, seguito da Guido Nolitta che ha firmato due albi per Zagor e due per Mister No; quattro albi ma di meno tavole complessive per Mauro Boselli che sale sul gradino più basso del podio. Lo stesso Boselli insieme a Luigi Mignacco però può vantarsi di aver scritto albi celebrativi per ben tre personaggi: Zagor, Dampyr e Tex per il primo; Zagor, Mister No e Legs per il secondo. Come si intuisce dai quadratini colorati,  Zagor è il personaggio scritto da più mani: ben sette sceneggiatori si sono alternati sui nove albi celebrativi del personaggio, seguito da Dylan Dog con cinque.
Qui sotto invece scopriamo i 38 disegnatori chiamati ad illustrare i prestigiosi albi di cui ci stiamo occupando:


disegnatori
pagine
albi
personaggi
Ferri
696
8
696
Brindisi
504
5,12
486
18
Galep
440
4
440
Bonazzi
228
2,33
228
De Angelis
226
2,31
226
Ticci
220
2
220
Diso
190
2
190
Stano
188
2
188
Alessandrini
141
1,42
141
10°
Mari
138
1,36
44
94
11°
Trevisan
126
1
126
11°
Spadoni
126
1
126
13°
Fiorelli
125
1
125
14°
Freghieri
112
1,12
94
18
15°
Bianchini
110
1
110
15°
Civitelli
110
1
110
15°
Rossi L.
110
1
110
18°
D'Antonio
96
1
96
18°
EsseGesse
96
1
96
18°
Gamba
96
1
96
21°
Ambrosini
94
1
94
21°
Andreucci
94
1
94
21°
Cavenago
94
1
94
21°
Palomba
94
1
94
21°
Parlov
94
1
94
21°
Ramella
94
1
94
21°
Siniscalchi
94
1
94
28°
Piccatto
47
0,5
47
28°
Riccio R.
47
0,5
47
30°
Filippucci
44
0,39
44
31°
Torti
43
0,38
43
32°
Esposito Bros.
20
0,13
20
32°
Caluri
20
0,13
20
32°
Roi
20
0,13
20
35°
Devescovi
18
0,19
18

Su tutti il mitico Gallieno Ferri, che ha firmato ben 8 albi del suo amato Zagor, seguito da Bruno Brindisi che oltre a 5 albi di Dylan Dog vanta anche una manciata di pagine sul numero 300 di Martin Mystére, terzo Aurelio Galleppini, che ci ha lasciato subito dopo aver firmato il quattrocentesimo albo di Aquila della Notte, il suo quarto a colori. Oltre a Brindisi, gli unici ad aver disegnato per due diversi personaggi su questa ristretta cerchia di albi, sono Nicola Mari, visto all’opera su Nathan Never e Dylan Dog e Giovanni Freghieri su Dylan Dog e Martin Mystère. Una menzione particolare per Goran Parlov, illustratore del centesimo Magico Vento che è l’unico autore non italiano chiamato a lavorare su un albo celebrativo. Ben dieci i disegnatori reclutati per i tre albi colorati di Martin Mystère, quasi il doppio dei sei utilizzati per gli undici albi di Dylan Dog.


Negli albi a colori di Martin Mystère il colore è anche il protagonista della storia. Cover di Alessandrini

Infine qui sotto trovate la graduatoria dei copertinisti di questi cinquanta numeri particolari.


copertinisti
cover
personaggi
Stano
11
11
Ferri
9
8
1
Galep
4
4
Mastantuono
3
2
1
Alessandrini
3
3
Villa
3
3
De Angelis
3
3
Diso
2
2
Giardo
2
2
Riboldi
2
2
11°
Atzori
1
1
11°
Bertolini
1
1
11°
D'Antonio
1
1
11°
Donatelli
1
1
11°
EsseGesse
1
1
11°
Piccinelli
1
1
11°
Spadoni
1
1
11°
Soldi
1
1


Angelo Stano
, copertinista storico di Dylan Dog, si aggiudica ovviamente  il primo posto, seguito da Gallieno Ferri che aggiunge la cover di Mister No 100 ai suoi otto Zagor, e Aurelio Galleppini forte dei suoi quattro Tex. L’unico illustratore, oltre a Ferri  ad aver firmato cover celebrative per due collane è Corrado Mastantuono, all’opera su Nick Raider e Magico Vento.

In attesa di scoprire se il 51° albo celebrativo sarà, secondo logica, nel settembre 2018, Tex 695 (albo del settantennale), o se dalla redazione  di Dylan Dog troveranno qualcosa da festeggiare anche nel 2017, vi salutiamo dandovi appuntamento alla prossima puntata di Diamo i Numeri



Saverio Ceri

N.B. Trovate gli altri dati bonelliani nelle precedenti puntate della nostra rubrica Diamo i numeri.

Nessun commento:

Posta un commento

I testi e i fumetti di nostra produzione apparsi su Dime Web possono essere pubblicati anche altrove, con la raccomandazione di citare SEMPRE la fonte e gli autori!

Le immagini dei post sono inserite ai soli fini di documentazione, archivio, studio e identificazione e sono Copyright © degli aventi diritto.

Fino al 4 gennaio 2017 tutti i commenti, anche i più critici e anche quelli anonimi, venivano pubblicati AUTOMATICAMENTE: quelli non consoni venivano rimossi solo a posteriori. Speravamo e contavamo, infatti, nella civiltà dei cultori di fumetti, libri, cinema, cartooning, etc.

Poi è arrivato un tale che, facendosi scudo dell'anonimato, ha inviato svariati sfoghi pieni di gravi offese ai due redattori di Dime Web, alla loro integrità morale e alle loro madri...

Abbiamo dunque deciso di moderare in anticipo i vostri commenti e pertanto verranno cestinati:

1) quelli offensivi verso chiunque
2) quelli anonimi

Gli altri verranno pubblicati TUTTI.

Le critiche, anzi, sono ben accette e a ogni segnalazione di errori verrà dato il giusto risalto, procedendo a correzioni e rettifiche.

Grazie!

Saverio Ceri & Francesco Manetti