giovedì 15 ottobre 2015

RARITÀ KINGHIANE - TERZA PARTE. PUBBLICAZIONI INEDITE IN ITALIA

di Luca Gnuva

Conosciamo Luca Gnuva - che inizia con questo post la sua collaborazione a Dime Web - dalla seconda metà degli anni Ottanta, da quando entrammo in contatto con lui grazie sempre a Stephen King e agli articoli che a proposito del Re venivano pubblicati sulla nostra fanzine "Collezionare". Luca, come leggerete, è un grande esperto e collezionista kinghiano (anche di rarità, memorabilia, edizioni inedite in Italia, etc.): le foto dei libri e delle pubblicazioni che illustrano l'articolo (a parte quella introduttiva), sono infatti relative alla sua raccolta. Dopo quasi 30 anni, grazie alla potenza di Facebook, Luca e i "vecchi" redattori di "Collezionare" si sono oggi ritrovati... sulla strada che porta a Bangor! (s.c. & f.m.)





Fedele Lettore da circa trent’anni, sin da quando, nel 1986, acquistai una copia di Carrie in una libreria universitaria di Milano, ho sempre desiderato leggere qualsiasi cosa scritta da King - anche la sua oramai leggendaria lista della spesa! Quando mi resi conto che esistevano libri che non venivano tradotti in italiano, cominciai a darmi da fare per recuperare il materiale inedito... Qui di seguito vi illustrerò una (prima) parte di quello che ho rintracciato nei decenni successivi!






Negli anni ’90 non avevo a disposizione la tecnologia attuale per recuperare i libri, così, armato di pazienza e tanto tempo, ho girato tutta Milano. Il primo “inedito” assolutamente da possedere fu Nightmares in the Sky - Gargoyles and Grotesques, un bellissimo libro fotografico, pubblicato nel 1988, corredato da un racconto/introduzione di Stephen King. Le foto, di f-stop Fitzgerald, ritraggono i gargoyle, quei mostri di pietra chiamati anche "doccioni", e tanti altri particolari di architettura gotica presenti sulle facciate di molti edifici. Questo libro, in particolare, l’ho recuperato nel gennaio del 1992, nella sede italiana della Viking Penguin lungo i Navigli milanesi, per l’importo di 53.000 lire, allora una cifra importante per un giovane studente universitario.

*****************


Geroge Romero e Stephen King (che aveva una parte nel film) sul set di Creepshow nel 1982





Nella sua carriera King ha dimostrato di sapersi adattare a tutte le metodologie per trasmettere il suo messaggio; tra queste non poteva certo mancare il fumetto. Creepshow (1982) nasce dalla collaborazione con il disegnatore Bernie Wrightson (lo stesso che avrebbe illustrato Unico indizio la luna piena), ed è basata sul film diretto da George Romero. Nella graphic novel ci sono 5 storie; tre di queste (Father's Day, Something to Tide You Over e They're Creeping Up on You) sono state scritte appositamente per il film; Le restanti due (The Lonesome Death of Jordy Verrill e The Crate) sono basate su racconti già pubblicati in precedenza. Naturalmente anche quest’opera non è mai stata adattata in italiano.

****************************



King nel volume sui Rock Bottom Remainders

Stephen King on stage!


Stephen King, insieme ad altri artisti, sceneggiatori e scrittori (di libri, quotidiani e riviste), suona in un gruppo musicale chiamato Rock-Bottom Remainders. Il gruppo, fondato nel 1992, vede esibirsi Dave Barry, Tad Bartimus, Roy Blount Jr., Michael Dorris, Robert Fulghum, Kathi Kamen Goldmark, Matt Groening (quello dei Simpson!), Josh kelly, Barbara Kingsolver, Greil Marcus, Dave Marsh, Ridley Pearson, Joel Selvin e Amy Tan. Stephen King suona la chitarra. Nel 1994 i Rock-Bottom Remainders pubblicano il libro Mid-Life Confidential: The Rock Bottom Remainders Tour America With Three Chords and an Attitude, un'antologia di aneddoti sul loro primo tour insieme, nel quale ogni membro contribuisce con un capitolo. Le foto contenute nel libro sono state scattate dalla moglie di King, Tabitha.


*************************





Nel 2000, anche stavolta soltanto in lingua inglese, viene pubblicato Secret Windows: Essays and Fiction on the Craft of Writing, una antologia di racconti, saggi, discorsi ed estratti di romanzi. Contiene anche alcune introduzioni scritte per romanzi di altri autori, come quella al libro di Jack Ketchum, la ragazza della porta accanto. Contiene anche riproduzioni del "Dave’s Rag": si tratta del "giornalino" autoprodotto sul quale il giovane Stephen pubblicava i sui primissimi lavori (Dave è il fratello maggiore di Steve). Il titolo Secret Windows è ispirato dal racconto Finestra segreta, giardino segreto, ma non ha nessuna relazione con l'opera medesima. 

********************




Originariamente distribuito come regalo di Natale per amici e parenti (1982, 1983 e 1985), nel 2000 The Plant viene rivisto, ampliato e pubblicato solo on-line. Con cadenza mensile vengono resi disponibili al download sei capitoli lasciando al lettore la possibilità di pagare per leggere. King dichiarò: If you pay, the story rolls. If you don't, the story folds. Siccome la percentuale dei paganti fu molto bassa, l’esperimento venne interrotto, lasciando l’opera incompiuta. Secondo alcuni rumors, però, la storia non andò avanti anche perché King si era arenato. Personalmente versai "l’obolo" per scaricare i file (se ricordo bene 1 $ per ciascuno dei primi tre capitoli, 2 $ per ciascuno degli ultimi tre capitoli). Come potete vedere ho stampato e fatto rilegare la mia copia personale dell’opera.

**************




 
La gioia dei Calzini Rossi tornati campioni nel 2004 sul Time


Altro libro che, probabilmente, non verrà mai pubblicato in Italia è Faithful. Questa volta è colpa dell’argomento... Faithful, infatti, racconta la cronaca della stagione 2004 della squadra di baseball Red Sox di Boston. Il libro è scritto a quattro mani con Stewart O’Nan. Quella fu l’annata in cui i Red Sox tornarono a vincere le World Series - rompendo un digiuno che durava da ben 86 anni e spezzando la cosiddetta Maledizione del Bambino (i Red Sox non riuscivano più a vincere dopo che nel 1920 avevano ceduto il giocatore Babe Ruth, proprio come se fossero stati maledetti)!


***************



Graphic novel da King



Negli ultimi anni la casa editrice Cemetery Dance si è contraddistinta per avere riproposto in edizione “speciale” alcune opere di King, anche e soprattutto con splendide illustrazioni. Una di queste, uscita in due volumi, è The Secretary of Dreams. Ciascun tomo contiene sei racconti. Il volume uno (2006) raccoglie i racconti Home Delivery, Jerusalem's Lot e The Reach - accompagnati dalle illustrazioni di Glenn Chadbourn - mentre i racconti The Road Virus Heads North, Rainy Season e Uncle Otto's Truck sono rappresentati sotto forma di graphic novel. Analogamente il volume due (2010) presenta, arricchito da illustrazioni, i racconti The Monkey, Strawberry Spring e In the Deathroom -  mentre sono messi sotto forma di graphic novel i racconti Gray Matter, One for the Road e Nona.


Luca Gnuva


N.B. Trovate i link agli altri post "letterari" e/o kinghiani nella Biblioteca di Altrove!

4 commenti:

  1. Hai secret Windows e the plant? Cioè sono i tuoi?

    RispondiElimina
  2. Secret Windows è stato pubblicato in cartaceo, con una ricerca sui mercatini on-line (ebay) si può recuperare facilmente. Anche ora ci sono almeno un paio di utenti americani che lo vendono.

    Discorso diverso, invece, per The Plant, di cui non esiste una pubblicazione cartacea ufficiale (è stato pubblicato solo on-line). Io nel 2000 acquistai e scaricai i 6 file che compongono l'opera. Poi ho semplicemente stampato e fatto rilegare il tutto, per avere la mia copia personale.

    RispondiElimina
  3. Sì potrebbero avere questi file per fare come.hai fatto tu?

    RispondiElimina

I testi e i fumetti di nostra produzione apparsi su Dime Web possono essere pubblicati anche altrove, con la raccomandazione di citare SEMPRE la fonte e gli autori!

Le immagini dei post sono inserite ai soli fini di documentazione, archivio, studio e identificazione e sono Copyright © degli aventi diritto.

Fino al 4 gennaio 2017 tutti i commenti, anche i più critici e anche quelli anonimi, venivano pubblicati AUTOMATICAMENTE: quelli non consoni venivano rimossi solo a posteriori. Speravamo e contavamo, infatti, nella civiltà dei cultori di fumetti, libri, cinema, cartooning, etc.

Poi è arrivato un tale che, facendosi scudo dell'anonimato, ha inviato svariati sfoghi pieni di gravi offese ai due redattori di Dime Web, alla loro integrità morale e alle loro madri...

Abbiamo dunque deciso di moderare in anticipo i vostri commenti e pertanto verranno cestinati:

1) quelli offensivi verso chiunque
2) quelli anonimi

Gli altri verranno pubblicati TUTTI.

Le critiche, anzi, sono ben accette e a ogni segnalazione di errori verrà dato il giusto risalto, procedendo a correzioni e rettifiche.

Grazie!

Saverio Ceri & Francesco Manetti